VAS Lombardia - Associazione Verdi Ambiente e Società ONLUS

Sei in: Home / Notizie / POLITICHE REGIONALI E LOCALI A FAVORE DELLA BICICLETTA

POLITICHE REGIONALI E LOCALI A FAVORE DELLA BICICLETTA

Esempi di buona ciclabilità. Sia di città, ma non solo, dove la bici è un mezzo di trasporto tradizionale, sia dove è stata introdotta recentemente.
Sarà questo l’oggetto del workshop dell’associazione Verdi Ambiente e Società in collaborazione con Fiab-Ciclobby, che si svolgerà a Milano sabato mattina 26 settembre alla sala Falck di Assolombarda nell’ambito del Festival Internazionale dell’Ambiente.
Ci saranno interventi di Siviglia, Spagna, e del governo olandese; inoltre si confronteranno le esperienze di Brescia, Parma, Reggio Emilia, e Regione Puglia. Ovviamente non mancheranno Regione Lombardia, Provincia e Comune di Milano.
La bicicletta da quindici anni sta riconquistando utenti nelle aree urbane, sia in Europa che in Nord America. Questo processo è visibile anche a occhio nudo, oltre che per le statistiche usate per realizzare i piani urbani della mobilità e del traffico.
L’economia della conoscenza e dei servizi, sancita anche dalla Strategia di Lisbona, consente alla bici di essere competitiva rispetto agli altri mezzi di trasporto.
Oltre che per muoversi, le due ruote iniziano a essere impiegate anche per nuovi servizi come le consegne veloci dei bike messangers, in qualche caso usati anche per i pasti a domicilio e fino ai piccoli catering. Il tutto senza contare che l’innovativo uso della bici nei bike sharing l’ha resa anche un nuovo sistema di trasporto pubblico adottato in circa 170 città italiane.
Ovviamente questa crescita sta facendo sviluppare un’economia con nuovi artigiani riparatori o che realizzano mezzi su misura e sempre più alla moda, e anche nuovi servizi come le bicistazioni. Questi luoghi, realizzati agli interscambi con ferrovie e metropolitane, diventano anche ambiti di riqualificazione urbana.
In questo scenario le politiche pubbliche e private riescono a sviluppare pratiche sussidiarie che rispondono a questo nuovo traffico. E’ necessario dare un maggiore impulso affinché vi sia più consapevolezza culturale per creare le infrastrutture necessarie e per incentivarne l’ulteriore crescita, che è sostenibile.

Anna Bruneri (VAS Lombardia) cel. 338 4089575
Eugenio Galli (Ciclobby) cel. 335 7783257