VAS Lombardia - Associazione Verdi Ambiente e Società ONLUS

Sei in: Home / Notizie / Dal vertice interregionale sulla qualità dell'aria un vergognoso nulla di fatto. "Le istituzioni incapaci di trovare soluzioni all'emergenza"

Dal vertice interregionale sulla qualità dell'aria un vergognoso nulla di fatto. "Le istituzioni incapaci di trovare soluzioni all'emergenza"

Milano, 19 febbraio 2009. - "Un vertice passato sotto traccia che certifica la totale assenza delle istituzioni in materia di politiche sulla qualità dell'aria". Così le associazioni ambientaliste -Legambiente, Wwf, Italia Nostra, Vas Lombardia, Genitori Antismog e Ambiente Milano – dopo il vertice interregionale sulla qualità dell'aria che si è tenuto oggi al Pirellone. "I dati sul superamento del valore limite per le polveri sottili dimostrano che siamo in emergenza – sottolineano le associazioni – e nonostante l'Unione Europea abbia aperto una procedura di infrazione nei confronti del nostro Paese, il ministro dell'Ambiente continua a mostrare il totale disinteresse nei confronti del problema".

Dall'inizio dell'anno in molte città della Lombardia il limite di legge per il PM10 è stato superato per più di 30 giorni (a Milano siamo già a 31 giorni di sforamento). E la situazione è preoccupante anche in altre città che si affacciano sulla Pianura Padana, dove si superano abbondantemente i 20 giorni di sforamento.

Secondo le associazioni è necessario agire su due fronti: da un lato gestire l'emergenza limitando, in caso di superamento delle soglie di legge per gli inquinanti, la circolazione dei veicoli a motore su vaste aree urbane e interregionali; dall'altro pianificare misure strutturali efficaci, come l'introduzione di Low Emission Zone a livello regionale in cui limitare la circolazione dei veicoli più inquinanti, come i vecchi mezzi commerciali diesel non dotati di filtri anti-particolato. In prospettiva si deve andare nella direzione di incentivare il trasporto delle persone e delle merci su rotaia. "E' inaccettabile che Regioni come la Lombardia – sottolineano le associazioni ambientaliste –, abbiano deciso di destinare ingenti risorse alla costruzione di nuove autostrade e poco o nulla alle infrastrutture ferroviarie".

Legambiente – Wwf – Italia Nostra – Vas Lombardia – Genitori Antismog – Ambiente Milano