VAS Lombardia - Associazione Verdi Ambiente e Società ONLUS

Sei in: Home / Notizie / Una Bicistazione abusiva per protestare contro la riqualificazione “commerciale” della stazione centrale di Milano.

Una Bicistazione abusiva per protestare contro la riqualificazione “commerciale” della stazione centrale di Milano.

Giovedì 8 novembrel’associazione Vas (Verdi Ambiente Società), assieme a Fiab (Federazione italiana della bicicletta) hanno dato vita ad una manifestazione simbolica per denunciare le carenze del progetto di riqualificazione della stazione centrale. In piazza Duca D’Aosta è stata costruita una bicistazione abusiva.

L’emergenza smog, la congestione delle strade, gli alti tassi di inquinamento acustico, il peggioramento della vivibilità urbana causati dal traffico veicolare stanno spingendo tutte le città italiane e, in particolare, i grandi agglomerati metropolitani a perseguire una politica della mobilità finalizzata a ridurre l’utilizzo “improprio” dell’auto privata.

Il paradosso che in una situazione di emergenza come quella milanese non si sta facendo nulla. La stessa Grandi Stazioni che gestisce 16 stazioni ferroviarie, di cui 3 in repubblica ceca, a Praga, per il piano di ristrutturazione della stazione ferroviaria, sta progettando assieme ai comitati locali e ai rappresentanti delle associazioni dei ciclisti la realizzazione di una nuova BiciStazione ed altre opere per favorire e facilitare l’intermodalità treno + bici.

Vas e Fiab hanno scritto una lettera al sindaco Letizia Moratti e agli assessori competenti del Comune per presentare un progetto di Bicistazione per la principale stazione ferroviaria della nostra città.