VAS Lombardia - Associazione Verdi Ambiente e Società ONLUS

Sei in: Home / Editoriali / NEL BOSCO DELLE STREGHE E' NATO IL FORUM DI RESISTENZA AMBIENTALE

NEL BOSCO DELLE STREGHE E' NATO IL FORUM DI RESISTENZA AMBIENTALE

di Danilo Lenzo


È nato il “Forum di resistenza ambientale del Ticino”, a cui hanno aderito molte associazioni e comitati dell’Abbiatense, del Magentino e del Castanese, tra questi: Collettivo Rosso Magenta; Comitati No Tangenziale; Folletto di Abbiategrasso; Vas Ticinia; Comitato No Centri Commerciali. Il coordinamento si propone di difendere il territorio affrontando diverse emergenze di carattere ambientale: dalle grandi infrastrutture all’inquinamento elettromagnetico e atmosferico.

Il Forum è stato costituito in occasione del presidio organizzato, dal 15 al 31 luglio, da Vas Ticinia nel bosco delle streghe (busc dì strìì), un terreno di Castellazzo de’ Barzi. La manifestazione, che ha coinvolto centinaia di persone, soprattutto giovani e famiglie, è servita a sensibilizzare l’opinione pubblica contro il progetto dell’Anas che prevede la realizzazione di una superstrada, a quattro corsie, lunga 20 chilometri, di collegamento tra Magenta e Cusago. La spesa complessiva stimata è di oltre 162 miliardi di euro. La nuova lingua di asfalto si snoderà nelle aree protette del Parco del Ticino e del Parco Agricolo Sud.

In autunno gli ambientalisti del Forum di Resistenza Ambientale del Ticino si occuperanno principalmente di aria e acqua proponendo, tra le altre cose, di fare rientrare le comunità dell’Est Ticino nell’area critica della provincia di Milano, perché spesso e volentieri sono superati i limiti di sicurezza delle nocive polveri sottili presenti nell’aria. In caso di superamento delle soglie di sicurezza degli inquinanti atmosferici, i provvedimenti di limitazione del traffico sarebbero automatici e obbligatori e non legati alla sensibilità ambientale dei singoli sindaci.