VAS Lombardia - Associazione Verdi Ambiente e Società ONLUS

Sei in: Home / Editoriali / JOSCHKA KOMT

JOSCHKA KOMT

“Grazie Joschka. Sono commosso. Siamo maturi grazie a te, e con il tuo arrivederci ci indichi ancora una volta la strada per tornare al governo con ancora maggiore credibilità, capacità e umiltà. Orgogliosamente verdi.”

E' un formidabile passaggio politico quello appena avvenuto in Germania per i Grunen e per tutti gli ecologisti europei, e non solo. L'essersi confermati sopra l'8% dopo sette anni di guida del paese anche con scelte impopolari ma indispensabili, e per la prima volta con una estrema sinistra non appannaggio dei figli di Honecker (seppur demagogica e incapace di declinare un modo diverso per condurre il paese), è straordinario.
Ci proietta in modo irreversibile tra le forze politiche del secolo appena iniziato.
E' incredibilmente lucida (almeno per noi italiani), da statista, la nuova strada indicata da Joschka: l'opposizione, perché così hanno deciso gli elettori, e soprattutto, interpreto liberamente, perché in questo modo il lavoro dei primi due governi tedeschi ai quali i Grunen hanno partecipato potrà essere
meglio capito nella sua importanza e capacità di pensare al futuro, e non solo alla contingenza di
una rielezione. Assolutamente da valorizzare è la scelta di lasciare la guida del partito e di assumere ruoli di minore impatto, un gesto che permetterà una crescita collettiva che arricchirà tutto il partito.
Nel '90, dopo la caduta del muro, che i Verdi tedeschi non riuscirono a interpretare, Joschka e soci rimasero fuori dal parlamento per lo sbarramento al 5%. Ripartirono dalle città, dai laender, e quando sette anni fa arrivarono al governo erano davvero pronti e preparati per condurre un paese da ottanta milioni di abitanti, potenza industriale globale. Ed erano, e lo sono stati, come dimostrano i
risultati di domenica, non solo nei tradizionali settori in cui spesso ci confiniamo, ma anche nella politica estera, nella sanità, nell'agricoltura.
Oggi la Germania appare assai modificata rispetto al '98, morfologicamente e anche dal punto di vista industriale. Sono sicuro che dopo l'attuale fase lo sarà ancora di più perché i Grunen avranno ripreso i fili di questa trama, per infittirla ancora di più.

Arrivederci Joschka.

Milano - Sesto San Giovanni 21 settembre 2005

Fabio Fimiani

Joschka Komt (come annunciavano i tabelloni elettorali quest'estate): i comizi di Joschka, oltre 70 per 14.000 chilometri percorsi. Esempio di innovazione ecologista anche nella comunicazione politico elettorale: declinazione di antichi sistemi con le nuove scoperte scientifiche.