VAS Lombardia - Associazione Verdi Ambiente e Società ONLUS

Sei in: Home / Comunicati / EMERGENZA SMOG IN LOMBARDIA: VAS CHIEDE LA TASSA DI INGRESSO E DI CIRCOLAZIONE

EMERGENZA SMOG IN LOMBARDIA: VAS CHIEDE LA TASSA DI INGRESSO E DI CIRCOLAZIONE

In questi ultimi anni l’emergenza smog in regione Lombardia è stata affrontata facendo solo grandi annunci e qualche ordinanza di blocco delle auto nei giorni di maggiore crisi ambientale. Sono invece totalmente mancate le scelte radicali e strutturali che, disincentivando l’utilizzo dell’auto privata e potenziando i servizi di trasporto pubblico, rappresentano le uniche vere alternative alle code nelle tangenziali e all’inquinamento dell’aria che tutti i giorni dobbiamo respirare.
L’associazione VAS (Verdi Ambiente e Società) ritiene che lo studio che ha commissionato Formigoni per l’introduzione del road-pricing nella città di Milano, pur rappresentando un contributo positivo alla discussione, sia insufficiente. Occorre invece studiare – e poi attuare in tempi brevi – un progetto per l’istituzione della Tassa di Ingresso e Circolazione a Milano e nella sua area metropolitana, estendendo così il provvedimento a tutti i comuni di prima cintura milanese.

Le emissioni inquinanti prodotte dagli autoveicoli sono in continuo aumento.” – afferma Marco Menichetti, del direttivo VAS Lombardia e responsabile del Progetto Immissioni dell’associazione – “Il caso di Londra ci insegna che, attuando politiche di road pricing in un’area vasta e significativa, scompaiono decine di migliaia di auto dalle strade e si raccolgono ingenti risorse economiche da utilizzare per aumentare efficienza, tempi di percorrenza e frequenza di passaggio di autobus e tram, offrendo così un servizio di trasporto pubblico qualitativamente migliore”.
Secondo Fabio Fimiani, presidente di VAS Lombardia: “Gli investimenti per nuove metropolitane, metrotranvie, corsie preferenziali e piste ciclabili sono al palo. I soldi per far funzionare autobus e tram sono insufficienti. E’ giunta l’ora delle scelte, inizialmente anche impopolari che richiedono coraggio ma che aiutano a risolvere i problemi. La Tassa di Ingresso e Circolazione in area metropolitana porterebbe nuove risorse a tutti i Comuni di questo territorio milanese per attuare progetti di efficienza della mobilità.
Secondo VAS, l’unica strada da percorre è quella di una grande alleanza tra Regione Lombardia, Provincia e Comune di Milano, Comuni dell’aera metropolitana, mondo delle imprese e associazioni ambientaliste per avviare lo studio e la sperimentazione del provvedimento e, contemporaneamente, individuare priorità e tempi certi con cui utilizzare i soldi che si renderanno disponibili per i nuovi servizi di trasporto pubblico.