VAS Lombardia - Associazione Verdi Ambiente e Società ONLUS

Sei in: Home / Comunicati / INFLUENZA AVIARIA E SICUREZZA ALIMENTARE: VAS CONVOCA IL MONDO SCIENTIFICO, L'ASSOCIAZIONE CONSUMATORI, GLI AGRICOLTORI E IL MONDO POLITICO

INFLUENZA AVIARIA E SICUREZZA ALIMENTARE: VAS CONVOCA IL MONDO SCIENTIFICO, L'ASSOCIAZIONE CONSUMATORI, GLI AGRICOLTORI E IL MONDO POLITICO

Roma, 30 Novembre. Si è tenuta stamattina, presso la sala stampa della Camera, la conferenza stampa convocata da VAS (*Verdi Ambiente e Società) a cui sono intervenuti il Sen. Guido Pollice, Presidente Nazionale di VAS; Simona Capogna, responsabile Bio-sicurezza; la dott.sa Maria Caramelli, dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta; Umberto Borelli, responsabile zootecnia della Cia; Rosario Trefiletti, Presidente della Federconsumatori, l’On. Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente nazionale dei Verdi.

La conferenza ha raccolto le opinioni e le considerazioni del mondo scientifico, dell’associazione consumatori, degli allevatori e del mondo politico, impegnato sulla salvaguardia e la sicurezza alimentare. Un valido impegno che VAS ha voluto tradurre in un momento di confronto e di comunicazione per fare maggiore chiarezza sull’influenza aviaria e la sicurezza alimentare.

L’associazione VAS - dichiarano il Presidente Pollice e la responsabile Bio-sicurezza - da anni è impegnata nella campagna sulla sicurezza alimentare proprio per evitare di dover affrontare “emergenze”. Crediamo – aggiungono Pollice e Capogna - che il discorso della prevenzione e della precauzione sia alla base delle decisioni politiche, per riuscire non solo a tutelare la salute dei cittadini e dell’ambiente, ma anche a determinare un risparmio della spesa pubblica poiché, in situazioni di improvviso rischio, lo Stato si trova a sperperare enormi cifre per soluzioni provvisorie e il più delle volte inefficaci.

Importante l’intervento della responsabile dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta da anni al fianco dell’iniziative di VAS. Le armi che abbiamo per prevenire una pandemia dovuta a un virus aviario – dichiara la dott.sa Caramelli*+ – sono il controllo veterinario, il monitoraggio e la ricerca sui selvatici, e un’informazione corretta e capillare.

Tutti gli intervenuti hanno concordato sull’esigenza di istituire e rendere operativa nel breve tempo un’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Alimentare, per fare della sicurezza alimentare una delle priorità, operando nuove strategie senza più farsi travolgere dall’emergenze e di rafforzare l’Agenzia Europea, ancora carente nella sua fase operativa.